Accesso ai servizi

Torre "JENTILINO" o torre "SCRIBLA"

Molti storici identificano il castello "Scribla" (secondo alcuni erroneamente), con i ruderi che sorgono tuttora sulla collina dominante lo scalo ferroviario di Spezzano Albanese: tutto lascia supporre che tale identificazione sia giusta.

Tuttavia, esiste, un altro castello, mai preso in considerazione dagli storici, o perchè rimasto ignorato o per trascuratezza di indagine: Il castello di Jentilino, noto nelle carte medioevali col nome di"Castrum Jentilini".

Questo castello, costruito su uno strato di roccia arenaria, l'unico nei dintorni, con un sotterraneo ampio e profondo,adibito a vari usi secondo la necessità, a prigione o a serbatoio di acqua, di forma poligonale , tipica delle costruzioni normanne, con una torre di guardia alta più di quattro piani, difendeva l'antica via Popilia.

Secondo alcuni storici, il castello "SCRIBLA" che ospitò Roberto Il Guiscardo quando venne in Calabria Citeriore, sarebbe appunto il castello "JENTILINO" .

Forse Roberto ne cambiò il nome da "Scribla" a "JENTILINI" per onorare la terra ospitale.